Lui piange sulla mia spalla, sento che quelle lacrime sono l’acqua più pura – P. Gabriele Perfetti

Siamo giunti al settimo appuntamento della rubrica “Lettere dalla missione” del CMD; oggi abbiamo una nuova lettera di Padre Gabriele Perfetti, missionario comboniano in Colombia.

È tornato verso le tre del pomeriggio. Sembrava uscito da una prigione medioevale…sciupato, barba lunga, occhi smarriti, vestiti sporchi…con voce debole ripete: “Sono ricaduto…non ce l’ho fatta…sono ricaduto”. Io ho solo allargato le braccia, l’ho stretto forte…ho sentito correre la tenerezza di Dio e gli ho detto: “Josè, uno che cade e si rialza è come che non fosse neanche caduto”. Lui piange sulla mia spalla, sento che quelle lacrime sono l’acqua più pura…che voglia di gridare e far festa perché lo Spirito vince ancora, libera, ridona umanità.
Vi racconto l’esperienza di Josè….per capire quel: “Sono ricaduto…”

Otto mesi prima troviamo Josè disperato, sente che la strada, l’alcol, la droga sono diventati un incubo, prova ribrezzo di se stesso, il buio e il vuoto lo schiacciano. Con i suoi 37 anni piange trema si dirige a Dio…materializza la presenza di Dio in un albero…fissa gli occhi sulla pianta e parla, grida:”aiutami…aiutami…tu puoi…aiutami”.
E la chioma dell’albero incomincio ad ondeggiare…Josè guarda gli altri alberi e sono immobili…si rende conto che non c’è il vento, riguarda gli alberi e solo quello a cui si era diretto torna a ondeggiare….si alza sentendo che Dio è con lui…Josè lascia la strada e lavora per aiutare altri a ritrovare la vita. Otto mesi di solidarietà e servizio ai fratelli della strada e all’improvviso senza sapere come la droga è tornata all’attacco…però ha vinto lo Spirito.medellin_mapadecolombia_520x353

È Pentecoste ….che sia anche per noi il trionfo dello Spirito…lasciamo che questo amore di Dio (Spirito) ci rialzi, ci riempia dei suoi doni…e i doni dello Spirito chissà perché la chiesa sempre ha insistito in insegnare i sette doni che troviamo nel profeta Isaia: sapienza, intelletto, fortezza, pietà …e non nei doni dello Spirito che possiamo scoprire, vedere attraverso la persona di Gesù …Lui che è pieno dello Spirito….In Gesù l’amore-lo spirito si fa:
Misericordia…solo lo Spirito può aver forgiato il cuore di Gesù alla Compassione e Misericordia
Servizio…è frutto dello Spirito la capacità di servire disinteressatamente e con gioia
Mitezza – Non Violenza…in Gesù diventa la nuova arma per vincere le ingiustizie
Vedere più in là dell’Apparenza e scoprire la dignità di ogni persona…è frutto dello Spirito
Sobrietà….è in contrasto pieno con la bramosia di tenere…e Gesù vive spoglio di tutto
Solidarietà..lo Spirito può rompere il circolo dell’individualismo e…Gesù si dona pienamente.
Autenticità – coerenza….è dono che riflette la trasparenza dello Spirito
Prova a vedere come tutto questo ci rende uomini e donne da sogno…creature nuove…cerca di intravvedere la nuova umanità che nasce dal lasciarci guidare e formare dallo Spirito…
Un abbraccio di Pentecoste….con questi doni dello Spirito ed allora non sprecheremo più tempo a cercare le soluzioni perché i problemi svaniranno….. Gabriele

Pubblicato in Lettere dal Sudmerica, Lettere dalla missione