CMD 2019: il racconto giornata per giornata

Qui, ogni giorno, il racconto delle giornate dell’edizione 2019 del Campo Missionario Diocesano. Buona lettura!

Domenica 14 luglio 2019 – Villa Bassa del Prelato

PRIMO GIORNO

Cari Lettori,
ci presentiamo, siamo 62 ragazzi della Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola e saremo i protagonisti del Campo Missionario Diocesano 2019. Ancora non ci conosciamo tutti ma sembriamo simpatici e vi terremo informati ogni sera sui nostri passi, tramite questi aggiornamenti. Oggi abbiamo “fatto il primo passo” incontrandoci alle 17:00 a Villa Bassa del Prelato; ad aspettarci c’erano le nostre guide, nonché direttori del campo, Annamaria e Alessandro. Ci siamo presentati attraverso “il gioco della scarpa” e una volta terminato il vescovo Armando ci ha augurato un buon inizio di questa intensa e gioiosa settimana, riaffermando il ruolo e l’importanza dei giovani missionari nella nostra Diocesi. Infine ci ha esortato a riflettere sull’importanza del “RESTITUIRE” l’Amore che ci viene donato.

Anche quest’anno ad accompagnarci nel nostro cammino ci saranno i Missionari Saveriani di Parma che durante la formazione approfondiranno il tema di quest’anno: “FAI IL PRIMO PASSO”. Dopodiché il neodirettore del Centro Missionario Diocesano, Marco Gasparini, si è presentato e ha ringraziato chi lo ha preceduto e chi ha collaborato per anni con il Diso (don Giancarlo De Santi ndr).
Ultimo ma non per importanza si sono svelati gli animatori e a sorpresa ne hanno nominati altri due, Anna e Davide, come riconoscimento per la loro partecipazione e il loro impegno in questi numerosi anni.
Terminata la “cerimonia di inizio campo”, abbiamo cenato e in seguito abbiamo formato diversi gruppi finalizzati alla preparazione delle feste serali. Muoriamo dalla voglia, ma non possiamo svelarvi nulla, possiamo solo dirvi che sarà una serata magnifica. Siete curiosi?

Vi aspettiamo domani, lunedì 15 luglio a Isola di Fano per divertirci insieme.
Per chi se lo perdesse, vi aspettiamo sempre qui, sempre domani per un’altra pagina di “CMD 2019 STEP BY STEP”.

Lunedì 15 luglio 2019 – Isola di Fano

SECONDO GIORNO

Cari lettori,
buonasera, o meglio buonanotte poiché oggi la nostra giornata è durata più del previsto così ci ritroviamo alle 1.02 per aggiornarvi sul nostro format “CMD 2019  STEP BY STEP”. Inoltre la nostra giornata è iniziata super presto con la sveglia alle 6.50. A svegliarci ci hanno pensato i nostri animatori con una “rilassante” canzone, “Il cerchio della vita “ e a seguire un vasto repertorio Disney.  Finite le lodi e la misera colazione ci siamo divisi nei pulmini e siamo partiti verso la nostra meta giornaliera, Isola di Fano.

Qui ci ha accolto una calorosa comunità che ci ha accompagnato durante una raccolta redditizia. In seguito ad un abbondante pranzo abbiamo dedicato il tempo libero per visitare la città che ci ospitato, riposarci e organizzare la festa serale.

Durante la formazione di oggi Don Mauro ci ha invitato a riflettere riguardo al modo in cui Dio ha fatto e fa “Il primo passo”. Poi in gruppi abbiamo interpretato ciascuno un diverso passo della Bibbia e poi rielaborato in modo nostro, con scenette e canzoni. Verso le 18.30 abbiamo animato la liturgia eucaristica e in seguito abbiamo cenato con la comunità che ci ha ospitato. Neanche la pioggia ci ha fermati e siamo riusciti ugualmente ad organizzare la festa serale trasferendola all’interno della chiesa parrocchiale. Come prima sera è stata molto divertente e coinvolgente, ci ha stupito in particolar modo la partecipazione dei giovanissimi, essendo stati i primi a lasciarsi coinvolgere dalla nostra gioia contagiosa. Stremati ma soddisfatti siamo tornati al Prelato e, dopo un momento di raccolta e di confronto, ci aspetta un meritato riposo.
Non temete, stanotte ci ricarichiamo per dare il meglio di noi anche domani. Appuntamento domani a Villanova e Montemaggiore al Metauro per un’altra entusiasmante giornata.

Martedì 16 luglio 2019 – Villanova e Montemaggiore al Metauro

TERZO GIORNO

Cari lettori,
ben ritrovati nel nostro portale. Oggi è stata una giornata davvero piena di emozioni e momenti di profonde riflessioni. La routine è stata simile a quella di ieri: sveglia presto, lodi e questa volta abbiamo fatto una colazione abbondante (tranquille mamme)!! In seguito sempre nei pulmini siamo partiti per Villanova e ad accoglierci c’era un’altra calorosa comunità.

La raccolta è stata redditizia e una volta terminata abbiamo pranzato molto bene. Durante il tempo libero abbiamo provato i canti per prepararci al meglio per la sera. Una volta terminato il tempo libero abbiamo raggiunto Montemaggiore dove ci aspettavano degli ospiti speciali venuti per portarci la loro testimonianza.

Oggi il tema intrapreso durante la giornata è stato: “Il primo passo verso il prossimo”. I primi a raccontarci la loro esperienza sono stati Alberto e Lucia, una giovane coppia che nella loro vita si sono trovati davanti a diverse difficoltà e ci hanno raccontato come le hanno affrontate restando fedeli l’uno all’altra e pensando anche alle persone in difficoltà. Questa coppia ci ha stupiti per il loro forte legame che li ha aiutati a diventare chi sono ora, ovvero persone che alla domanda “sei felice in questo momento?” rispondono “SI’”.

Poi in seguito a una breve pausa ci ha raggiunto un’altra giovane coppia, Nicoletta e Francesco, che ha deciso di vivere donando il loro amore non solo ai loro quattro figli, ma dedicandosi anche ad altri ragazzi e bambini più in difficoltà, gestendo una Casa Famiglia della Comunità Papa Giovanni XXIII. Con loro oggi abbiamo conosciuto anche Antony un ragazzo che ci ha riempito di affetto, baci e abbracci, colmandoci il cuore di gioia. Terminato il secondo incontro abbiamo fatto tutti insieme merenda con della pizza e poi siamo tornati a Villanova.

Alle 18.30 abbiamo animato la messa come ieri, ma ad essere sinceri ci aspettavamo più presenze. Terminata la messa abbiamo cenato e la sera….. festaaa!!!!!

Oggi è andata anche meglio di ieri, abbiamo cantato e ballato molto bene ma sappiamo che possiamo dare di più.
Siamo a fine giornata e siamo stravolti, non vediamo l’ora di essere sotto i nostri lenzuoli. Ci hanno preannunciato un risveglio all’alba perché domani il viaggio sarà più lungo.

Ci vediamo in numerosi domani a San Lorenzo in Campo!

Mercoledì 17 luglio 2019 – San Lorenzo in Campo

QUARTO GIORNO

Cari lettori,
rieccoci pronti per il resoconto di un’altra impegnativa e straordinaria giornata. Oggi sveglia super presto, ovvero alle 6.30. Ci siamo svegliati così presto perché oggi la meta da raggiungere era la più lontana della settimana: San Lorenzo in Campo.
Arrivati a destinazione non ci aspettava la solita routine, infatti in programma avevamo delle visite in diversi tipi di realtà come case famiglie, case di riposo e strutture di accoglienza per immigrati. Divisi in gruppi con aggiunti dei parrocchiani “autoctoni” abbiamo raggiunto le diverse strutture in cui ci hanno raccontato la loro quotidianità e la loro storia. Siamo stati particolarmente colpiti dalla semplicità, dal coraggio e dalla gioia che hanno nell’affrontare queste situazioni difficili e delicate.

Dopo queste esperienze diverse ma molto emozionanti, abbiamo iniziato la nostra raccolta quotidiana tra le vie di San Lorenzo in Campo.

Dopo un ottimo pranzo ci siamo recati a Montalfoglio dove abbiamo iniziato la formazione condividendo le esperienze vissute durante la mattina. In seguito ad una breve pausa abbiamo fatto la conoscenza di Giulia, Arianna e Mattia, i quali ci hanno raccontato le loro esperienze da missionari in Burundi e Kenya attraverso un’attività con foto e oggetti provenienti dall’Africa. Attraverso la loro testimonianza abbiamo scoperto un altro aspetto di questi Paesi a noi sconosciuto. Grazie alle testimonianze e alle nostre stesse esperienze abbiamo potuto comprendere quanto a volte possa essere difficile, ma molto più gioioso e gratificante fare il primo passo verso chi è lontano e non solo dal punto di vista geografico.

Siamo poi tornati a San Lorenzo dove, dopo la messa presieduta da mons. Giorgio Biguzzi vescovo emerito in Sierra Leone, ci aspettavano con una cena sublime. Alla spumeggiante festa ci hanno raggiunto anche le ragazze che a breve partiranno per una esperienza breve in missione in Burundi e inoltre abbiamo potuto ascoltare l’interessante testimonianza di Diego Pierani, un missionario saveriano che ha raccontato la sua avventura in Camerun.
Tra qualche ora saremo in partenza per Fano 2 quindi ci concediamo un po’ di meritato riposo. Ma voi domani non potete mancare, vi aspettiamo!

Giovedì 18 luglio 2019 – Santa Famiglia di Fano 2

QUINTO GIORNO

Cari lettori,
ecco il riassunto di questa nuova giornata al campo missionario. Stamattina tutti in piedi alle 7:30 per recarci alla parrocchia della Santa Famiglia di Fano 2; finalmente si dorme un po’ di più!
Giunti a Fano 2 abbiamo trovato le guide “autoctone” ad aspettarci, che ci avrebbero guidati per le vie del quartiere, dove abbiamo svolto la raccolta che è stata particolarmente proficua.
Ci siamo riuniti poi tutti nella sala da pranzo per mangiare insieme. Finito il banchetto, un pomeriggio diverso da quello quotidiano ci aspettava.

Ci siamo recati al Pincio di Fano dove, dopo aver assistito alla rappresentazione da parte dei nostri animatori del vangelo della giornata, ci siamo presi un momento di riflessione personale e abbiamo avuto la possibilità di confessarci con i sacerdoti presenti, facendo così un passo nel perdono. All’ora di merenda la pioggia ci ha colto di sorpresa costringendoci a tornare in parrocchie. Qui abbiamo fatto merenda con frutta e dolci attendendo l’inizio della messa. Al suo termine, ci siamo resi conto che aveva smesso di piovere, perciò, abbiamo iniziato a preparare lo spettacolo serale.
Mentre i nostri tecnici lavoravano, noi ragazzi abbiamo cenato (nessun tecnico è stato maltrattato, vi assicuriamo che tutti hanno mangiato).

Alla festa c’è stata una grande affluenza di amici e parrocchiani. Anche questa serata si è conclusa nel migliore dei modi. Tornati al Prelato ci hanno annunciato la prossima meta: Porto e Sassonia a Fano.
Ora riposo e di nuovo carichi per domani, vi aspettiamo numerosi!

Venerdì 19 luglio 2019 – Sassonia e Porto di Fano

SESTO GIORNO

Cari lettori,
siamo di nuovo qui a raccontarvi la nostra penultima giornata di CMD. Stamattina sveglia e dopo un’abbondante colazione, siamo partiti con i nostri pulmini per la chiesa del Porto di Fano. Conosciuti i nostri “autoctoni” giornalieri e rotto il ghiaccio facendo tutti insieme un divertente gioco, siamo partiti per raccolta dei cibi tra le vie delle parrocchie del Porto e della Sassonia, che è stata lunga e redditizia, ma ricompensata da un buonissimo pranzo. Il tempo per riposarsi è stato abbastanza scarso, ma per una buona ragione.

Infatti, alle 15 è venuta a testimoniare Suor Stella, portandoci la storia di Chiara Corbella Petrillo, una giovane donna che, nonostante numerose difficoltà incontrate nella sua vita, è riuscita a mantenere salda la sua fede. Suor Stella ci ha raccontato la storia di Chiara, di come ha superato la morte di due figli e di come ha combattuto la sua malattia; ci ha parlato della sua relazione con il marito, di come si sono conosciuti e tutti i loro viaggi. E’ stato un incontro veramente bellissimo, ha lasciato un segno nei nostri cuori e un insegnamento per affrontare la vita sempre a testa alta nelle mani di Dio.

Successivamente ci siamo recati verso le 18:30 alla messa al Porto e, infine, ci siamo riuniti tutti nel campetto dietro la parrocchia per cenare. Per concludere col botto, oggi all’anfiteatro Rastatt si è svolto l’ultimo spettacolo di questa meravigliosa settimana!

Sabato 20 luglio 2019 – Villa Bassa del Prelato di Fano

ULTIMO GIORNO

Cari Lettori,
Si è conclusa oggi una settimana all’insegna della gioia, dell’amicizia e della condivisione. Dopo la deliziosa colazione e la profonda pulizia della casa, ci siamo preparati alla liturgia eucaristica del mandato missionario, presieduta dal vescovo missionario Mons. Biguzzi, che sull’esempio del Buon Samaritano ci ha esortato ad andare controcorrente e a non rimanere negli statici della vita, ma a fare i primi, i secondi, e i terzi passi anche se scomodi. Durante la messa abbiamo offerto le nostre orme come segno dei nostri primi passi che ci siamo prefissati di fare appena tornati a casa.

Al termine della celebrazione i direttori Anna e Alessandro ci hanno consegnato dei bracciali simbolo del mandato missionario, in quanto ognuno di noi è stato inviato a fare lui stesso non solo il primo, ma anche i tanti passi che ci aspetteranno nella nostra vita.

Dopo saluti, baci, abbracci e anche qualche lacrima di commozione e di gioia, ci siamo lanciati verso il pranzo. Come da tradizione, non poteva mancare l’elezione di mister e miss straccio, due giovani, rispettivamente Federico e Aurora, che si sono distinti per la loro disponibilità e il loro carisma durante la settimana. Ci siamo così salutati, ma con la grinta e la speranza di rincontrarsi, portandosi nel cuore la gioia del Vangelo e della missione, perché “il campo inizia quando finisce“.

E così si conclude anche la nostra rubrica “CMD 2019  STEP BY STEP “, ma non temete perché ci faremo sentire molto presto!

Buon primo passo anche a voi!

I ragazzi del CMD 2019

Gli aggiornamenti (foto e video) dal Campo Missionario Diocesano sono disponibili anche sulle nostre pagine social (Facebook e Instragram) e sul sito www.fanodiocesi.it .

Pubblicato in Campo Missionario 2019, News