Tecnici a Servizio della Missione. L’esperienza in Mozambico

“Todo bem” . E’ stato questo il ritornello più usato durante l’esperienza che abbiamo vissuto a Settembre in Mozambico io ed Elisa. “Tutto bene” è quello che ci sentivamo rispondere nella maggioranza dei casi quando ci presentavamo alle persone del posto.

Un mese intenso, faticoso, ma che ha decisamente lasciato il segno.

Scopo dell’esperienza missionaria è stato quello di conoscere e vivere un po’ di vita africana e reperire ulteriori informazioni tecniche per la progettazione del Centro Pastorale per la Diocesi di Tete. Attualmente alcuni nostri tecnici stanno lavorando, gratuitamente, per l’ottimizzazione del progetto e per la presentazione di esso, entro fine anno, agli organi ecclesiali che finanzieranno la nuova costruzione.

Oltre a quanto scritto sopra abbiamo vissuto, con il Vescovo della Diocesi di Tete e con i missionari della Consolata (che vivono e lavorano lì), le varie realtà della missione.

E’ stata un’opportunità per la Chiesa di Fano-Fossombrone-Cagli-Pergola, per il Centro Missionario diocesano e per la Caritas diocesana, aprendo una finestra su questa nuova missione africana.

Siamo rimasti colpiti dalla voglia di crescere che ha questa giovane comunità, dall’accontentarsi di poco pur avendo niente, dalla freschezza e dalla genuinità nei rapporti, dalla gioia che si trasmette durante le lunghe celebrazioni.

Ora sosteniamo questa realtà perciò, non solo a livello economico ma anche sensibilizzando i gruppi parrocchiali ad aprirsi a questo mondo.

Davvero c’è più gioia nel dare che nel ricevere.

100_4309100_2952100_4590100_4364

Pubblicato in News